Regione Toscana Regione Toscana  
LOGIN

Bandi e Incentivi


MASTER INDUSTRY 4.0 DESIGN – ENTERPRISE DIGITALIZATION AND 4.0 TECNOLOGIES

Il Master di I livello in Industry 4.0 Design – Enterprise Digitalization and 4.0 Technologies è un percorso di alta formazione, di durata annuale. Il Master nasce dalla collaborazione tra l’Università di Pisa, l’Università degli Studi di Firenze, l’Università di Siena e la Scuola Superiore Sant’Anna integrando in un unico percorso le migliori competenze messe in campo dagli Atenei coinvolti. Il percorso è promosso inoltre da una serie di aziende che saranno direttamente coinvolte nelle attività formative e nei tirocini: ErreQuadro s.r.l., Fondazione Giacomo Brodolini e Things On Internet s.r.l.

Il Master in Industry 4.0 Design - Enterprise Digitalization & Technology mira a creare la figura del Digitalization Manager, un esperto in grado di guidare i processi di digitalizzazione delle imprese per favorire percorsi di innovazione orientati all’Industria 4.0. Il DM ha il compito di individuare e selezionare le tecnologie più idonee per apportare un reale beneficio all’azienda così da consentire a manager ed operatori di focalizzarsi sulle attività a maggior valore aggiunto.

Il Master si rivolge ai laureati in discipline economiche, ingegneristiche e scientifiche I candidati ideali sono neolaureati e professionisti che intendono acquisire competenze specifiche sulla digitalizzazione delle imprese.

Il Master è riservato ad un massimo di 35 partecipanti.

Per partecipare alla procedura di ammissione il candidato deve presentare domanda di iscrizione on line collegandosi al portale dell’Ateneo (https://www.studenti.unipi.it) e inviando tutta la documentazione rilasciata dal portale d’iscrizione ed il Curriculum Vitae alla segreteria del Master entro il 31 Ottobre 2018.


Scarica la brochure del master

 

AL VIA LA FORMAZIONE TECNICA SUPERIORE: SCEGLI IL TUO CORSO

Sono oltre 60 le opportunità di formazione tecnica superiore tra cui scegliere il proprio percorso post diploma.

Corsi annuali o biennali che formano i tecnici richiesti dalle imprese toscane orientate verso Industria 4.0.

Specializzano nei settori produttivi più forti della Toscana, prevedono stage formativi in azienda e per questo offrono reali opportunità di lavoro ai partecipanti.

Nascono da collaborazioni tra scuole, universitàagenzie di formazione professionale e mondo del lavoro.

Le iscrizioni sono ancora aperte.

Scarica la brochure con l'elenco di tutti i corsi

 

VOUCHER FORMATIVI INDIVIDUALI RIVOLTI A IMPRENDITORI E LIBERI PROFESSIONISTI CHE ESERCITANO L'ATTIVITÀ IN FORMA ASSOCIATA O SOCIETARIA

POR FSE 2014-2020 - STRATEGIA REGIONALE INDUSTRIA 4.0.

In attuazione della strategia regionale su Industria 4.0, si finanziano voucher formativi riservati ad imprenditori e liberi professionisti che esercitano l'attività in forma associata o societaria, per la partecipazione a percorsi formativi tesi a favorire, rafforzare ed aggiornare le competenze necessarie per la gestione e la conduzione dell'azienda, in un'ottica di miglioramento delle scelte relative al management, per affrontare percorsi di innovazione tecnologica, organizzativa, gestionale, di processo/prodotto e dei modelli di business che consentano di cogliere le opportunità di crescita aziendale, per adottare nuovi modelli di organizzazione del lavoro e di gestione delle risorse umane.

Requisiti

Imprese destinatarie

Possono presentare domanda di voucher formativo:

Tipologia di percorsi formativi

È possibile richiedere il voucher per la frequenza delle sottoelencate attività

  1. Corsi di formazione e di aggiornamento professionale anche in modalità e-learning (si prega di consultare l’avviso per l’elenco dei soggetti riconosciuti)
  2. Master di I e II livello in Italia e all'estero (si prega di consultare l’avviso per l’elenco dei soggetti riconosciuti)

Presentazione della domanda

La domanda di finanziamento deve essere presentata a Settore "Programmazione in materia di IeFP, apprendistato, tirocini, formazione continua, territoriale e individuale. Uffici regionali di Grosseto e Livorno" a partire dal 19 luglio 2018, giorno successivo alla data di pubblicazione sul BURT dell'avviso.

La procedura di presentazione è a sportello, quindi il voucher è finanziato in ordine cronologico di arrivo fino ad esaurimento delle risorse messe a bando.

Referenti e contatti

Scrivere a formazionecontinua@regione.toscana.it
Per informazioni tecniche è possibile contattare il numero verde 800688306

[More info]

 

Avviso per la formazione continua per l'industria 4.0: 8 milioni di euro per il finanziamento di progetti di riqualificazione dei lavoratori.

POR FSE 2014-2020

Nell'ambito della strategia regionale Industria 4.0 è stato approvato l'avviso pubblico per la concessione di finanziamenti per progetti formativi relativi ad azioni di riqualificazione e di outplacement rivolti a lavoratori collegate a piani di riconversione, ristrutturazione aziendale e reindustrializzazione.

L'avviso e la modulistica sono stati approvati con


Finalità

In una fase di cambiamenti tecnologici, la formazione di competenze utili a promuovere l'innovazione costituisce l'elemento decisivo, nella relazione tra tecnologia e lavoro, poiché può favorire effetti compensativi che riducano o annullino i costi occupazionali e sociali della transizione tecnologica e ne massimizzino le opportunità.
L'intervento di cui al presente avviso contribuisce ad elevare le competenze degli adulti, e in particolare degli adulti meno qualificati, per garantirne la permanenza nel mondo del lavoro, e dà con ciò attuazione - nell'ambito del sistema regionale per l'apprendimento permanente e in modo complementare e integrato con gli altri interventi in esso previsti - alla Raccomandazione del Consiglio dell'Unione europea del 19 dicembre 2016 sui percorsi di miglioramento del livello delle competenze: nuove opportunità per gli adulti (2016/C 484/01).

Imprese destinatarie

Imprese, iscritte al Registro Imprese e localizzate sul territorio della Regione Toscana, che attuano programmi di riconversione, ristrutturazione aziendale e reindustrializzazione inerenti l'attività produttiva oggetto dell'impresa medesima. Vi è l'obbligo di individuazione delle imprese destinatarie in fase di presentazione delle domande.

Destinatari

Lavoratori dell'azienda destinataria, anche interessati da ammortizzatori sociali in costanza di rapporto di lavoro, inquadrati in una delle seguenti forme contrattuali:

Neo-assunti

  1. inquadrati nella fattispecie di lavoratori dipendenti a tempo indeterminato: è necessario che la data dell'assunzione sia antecedente a non più di sei mesi rispetto alla data di presentazione della domanda e deve comunque concretizzarsi entro la data di stipula della convenzione
  2. la cui assunzione con contratto a tempo indeterminato avviene dopo la stipula della convenzione ed entro l'inizio delle attività formative che coinvolgono il neoassunto stesso.

Beneficiari

I progetti potranno essere presentati ed attuati da un singolo soggetto oppure da un consorzio o fondazione o rete di imprese (rete-soggetto) oppure da un'associazione temporanea di imprese o di scopo (ATI/ATS), o rete di imprese (rete-contratto) o altra forma di partenariato, già costituita o costituenda.
I progetti sono finanziabili per un importo non inferiore a 50.000 euro e non superiore a 150.000.

Termini e modalità e di presentazione delle domande

Le domande di finanziamento devono essere presentate al Settore Programmazione in materia di IeFP, apprendistato, tirocini, formazione continua, territoriale e individuale. Uffici regionali di Grosseto e Livorno a partire dal 5 luglio 2018 - giorno successivo alla data di pubblicazione del presente avviso sul BURT - e devono pervenire entro e non oltre seguenti scadenze:

Le scadenze sopra indicate restano valide fino ad esaurimento delle risorse disponibili.

La domanda di candidatura e la documentazione allegata prevista dall'avviso devono essere trasmesse tramite l'applicazione Formulario di presentazione dei progetti FSE utilizzando la Tessera Sanitaria – CNS, attivata previa registrazione al Sistema Informativo FSE.

Per conoscere tutti i dettagli necessari a presentare correttamente la domanda consultare integralmente l'avviso - allegato A del decreto n. 10462 del 26 giugno 2018 - e i suoi allegati, dei quali pubblichiamo in formato editabile:

Informazioni e contatti

Ulteriori informazioni possono essere richieste al seguente indirizzo e-mail:

bandiformazione@regione.toscana.it
e a questi recapiti telefonici 055 4382032 - 055 4383117
Deve essere considerato prioritario l'utilizzo della posta elettronica.

Data pubblicazione bando su BURT: mercoledì, 04 luglio 2018 08:31

[More info]

 

FORMAZIONE TRIO A SOSTEGNO DELLA STRATEGIA REGIONALE SU INDUSTRIA 4.0: UN SET DI AZIONI PER LA CRESCITA DEL CAPITALE UMANO

Parte a settembre 2018 la formazione TRIO – il sistema di web learning di Regione Toscana – dedicata a industria 4.0 e articolata come

Calendario dei corsi offerti da TRIO – il sistema di web learning di Regione Toscana:

  1. 17 SETTEMBRE - 19 OTTOBRE
    MOOC, UN CORSO ONLINE APERTO SU LARGA SCALA destinato a giovani neolaureati o laureandi con la finalità di - a partire da un approfondimento su cosa si intenda per Industria 4.0 e quali siano le tecnologie e le competenze che la caratterizzano- guidare i partecipanti nella comprensione di come questa transizione generi vantaggi nelle singole aree aziendali. Il MOOC approfondirà i seguenti temi:

    a) Industria 4.0 e tecnologie abilitanti
    b) Industria 4.0 nei processi produttivi
    c) Industria 4.0 e gestione interna
    d) Industria 4.0 verso il cliente e) Valutare il grado di maturità di un’azienda
     
  2. 08-19 OTTOBRE
    MATURITÀ DIGITALE DELLE IMPRESE DUE PERCORSI FORMATIVI ONLINE - PFO - destinati a quadri o responsabili qualità delle aziende del territorio toscano, finalizzati a fornire modelli e strumenti operativi per la rilevazione del grado di maturità digitale di un’azienda secondo il modello di valutazione sviluppato in Regione Toscana.
     
  3. 24 SETTEMBRE - 05 OTTOBRE
    BLOCKCHAIN IN LOGISTICA DUE PERCORSI FORMATIVI ONLINE - PFO - destinati a quadri o responsabili qualità delle aziende del territorio toscano.) finalizzato ad illustrare vantaggi e percorsi di applicazione della tecnologia Blockchain nel settore della Logistica, per ottimizzare i processi dal punto di vista dell’efficienza, dell’efficacia, della sicurezza, e porre maggiore attenzione all’integrità del dato, garantendo quindi un processo fluido e affidabile lungo tutta la filiera produttiva e distributiva. Il percorso conterrà anche cenni a quegli aspetti di Cyber-Security che impattano sul tema.
     
  4. DIECI CORSI ONLINE, aperti a tutti, della durata media di tre ore ciascuno, che potranno essere fruiti singolarmente in base alle proprie esigenze formative e che toccheranno diversi ambiti di approfondimento sulla transizione ad Industria 4.0 e quanto questo condizionerà le tecnologie di supporto, i processi produttivi, la gestione interna e verso il cliente. I corsi saranno progressivamente disponibili online nell’area Didateca:
     
    1. Comprendere Industria 4.0: caratteristiche distintive
    2. Industria 4.0 nei processi produttivi
    3. Industria 4.0 e gestione interna
    4. Nuove tecnologie per l’industria: opportunità e minacce
    5. Lean Manufacturing e Industria 4.0
    6. Logistica e Industria 4.0
    7. Utilizzo della Tecnologia Blockchain in Logistica
    8. Industrial Internet of Things
    9. Manutenzione predittiva
    10. Industria 4.0 e trasformazioni del lavoro

[More info]

 

POR FESR 2014-2020, INDUSTRIA 4.0: CONTRIBUTI PER ACQUISIRE SERVIZI DI AUDIT

Bando rivolto a micro e Pmi, in forma singola o associata, liberi professionisti, Reti di imprese, Consorzi, Società consortili. Domande online sulla piattaforma web del sito www.sviluppo.toscana.it, fino ad esaurimento risorse.

Finalità. Il bando punta a incentivare, con contributi in conto capitale erogati, di norma, nella forma di voucher, l'attivazione di progetti din investimento da ricondurre all'acquisizione di servizi per l'innovazione conformi alla tipologia A1 "Servizi di Audit e assessment del potenziale" del Catalogo dei servizi avanzati e qualificati per le imprese toscane (approvato con decreto dirigenziale n. 1389 del 30/03/2016 e successie modifiche e integrazioni).

Destinatari / potenziali beneficiari. Possono presentare domanda:

a) Micro, piccole e medie imprese (Mpmi), compresi i liberi professionisti, in forma singola o associata (ATS, ATI, Rete-Contratto); le Reti Contratto e le ATS/ATI sono ammissibili solo se costituite da almeno 3 micro, piccole emedie imprese in possesso dei requisiti previsti al paragrafo 2.2 del bando. Ciascuna impresa può partecipare solo ad una Rete-Contratto, ATS e ATI richiedente l'agevolazione, pena l' inammissibilità delle successive domande nelle quali è presente la medesima impresa.

b) Reti di imprese con personalità giuridica (Rete-Soggetto), Consorzi, società consortili. Le Reti Soggetto, i Consorzi, le società consortili sono ammissibili se in possesso dei requisiti previsti dal bando al paragrafo 2.2 e solo se costituite da almeno 3 micro, piccole e medie imprese con sede legale o unità locale all'interno del territorio regionale. Esercitanti un'attività economica identificata come primaria nelle sezioni Ateco Istat 2007 del raggruppamento del Manifatturiero individuate nella delibera di Giunta regionale n.643 del 28 luglio 2014.

Scadenza e presentazione domanda. La domanda può essere presentata a partire ore 9,00 del 3 aprile 2018, in via continuativa fino ad esaurimento delle risorse definite nel Piano finanziario incrementate del 10%.
La domanda deve essere redatta online, previo rilascio delle credenziali di accesso al sistema informativo sulla pagina del sito di Sviluppo Toscana.

Spese ammissibili. Coerentemente con quanto previsto dalla disciplina degli aiuti di stato a favore di RSI di cui alla Decisione CE 2014/C 198/01 e dall'art. 28 del Reg (UE) 651/2014, sono ammissibili le spese per servizi di Audit ossia consulenze in materia di innovazione per l'implementazione del paradigma Industria 4.0. Trattandosi di servizi, come norma generale, si presume che essi siano riferibili alla sede legale dell'impresa. Nel caso in cui questi vengano acquisiti da impresa con sede legale ubicata fuori dal territorio regionale, ma unità locale sul territorio, sono ammissibili in quota parte in modo proporzionale agli addetti per unità locale, espressi in termini di Unità Lavorative Annue (ULA) sulla base di quanto indicato in domanda relativamente alla dimensione d'impresa.
I servizi devono essere documentati da contratti e/o di lettere d'incarico e fatture quietanzate, indicanti l'oggetto e l'importo della prestazione, che devono essere allegate alla domanda di erogazione. Nella predisposizione della "scheda fornitore", allegata alla domanda di agevolazione, il fornitore provvederà ad autocertificare, l'esperienza maturata indicando, previa acquisizione di autorizzazione al trattamento dei dati personali, il nominativo di almeno tre clienti dell'ultimo triennio e la descrizione dell'attività svolta per gli stessi.

Tipo di agevolazione. Si tratta di contributi in conto capitale ed erogati, di norma, nella forma di voucher. Di seguito si riportano i parametri relativi alla spesa ammissibile, all'intensità dell'agevolazione ed alla durata massima dei progetti.

Dotazione finanziaria. Il bando ha un budget finanziario 2014-2020 pari 1 milione 500 mila euro per la sezione di raggruppamento del Manifatturiero come definita nella delibera della Giunta regionale n.643 del 28/07/2014.

Per tutti i dettagli necessari a presentare correttamente il bando consultare integralmente il bando e i suoi allegati (allegato A del decreto decreto dirigenziale n. 3953 del 10 marzo)

Per saperne di più scrivere a supportobandoinnovazionea@sviluppo.toscana.it

[More info]

 

NUOVO "CATALOGO SERVIZI AVANZATI E QUALIFICATI" PER LE PMI TOSCANE: COFINANZIAMENTO DEI SERVIZI ALLE IMPRESE DELL'INDUSTRIA E DELL'ARTIGIANATO


La Regione Toscana con decreto dirigenziale n. 1389 del 30 marzo 2016, ha approvato e pubblicato la nuova edizione del "Catalogo dei servizi avanzati e qualificati per le imprese toscane". Si rinnova lo strumento informativo a supporto delle imprese toscane che vogliono investire in innovazione di prodotto o di processo, rinnovare l'organizzazione e la gestione, migliorare le proprie capacità di penetrazione sui mercati internazionali.

In particolare il Catalogo si compone delle seguenti sezioni:

Servizi qualificati di primo livello: servizi di audit e assessment del potenziale; studi di  fattibilità di primo livello.

Servizi qualificati specializzati: servizi di supporto alla innovazione tecnologica di prodotto e processo; servizi qualificati di supporto alla innovazione organizzativa e alla introduzione di tecnologie dell'informazione e della comunicazione -ICT; servizi qualificati di supporto all'innovazione commerciale per il presidio strategico dei mercati; servizi qualificati specifici.

Servizi all'internazionalizzazione: partecipazione a fiere e saloni internazionali; promozione mediante utilizzo di uffici o sale espositive all'estero; servizi promozionali; supporto specialistico all'internazionalizzazione; supporto all'innovazione commerciale per la fattibilità di presidio su nuovi mercati.

[More info]

 

Mostra di più

 

 

BANDO A - SOSTEGNO ALLE MPMI PER L’ACQUISIZIONE DI SERVIZI PER L’INNOVAZIONE” , SOSTEGNO PER L'ACQUISTO DI SERVIZI PER L'INNOVAZIONE TECNOLOGICA, STRATEGICA, ORGANIZZATIVA E COMMERCIALE DELLE IMPRESE” DEL POR FESR TOSCANA 2014-2010

Bando rivolto a Micro, Piccole e Medie Imprese (MPMI), in forma singola o associata in ATS, ATI, Reti di imprese con personalità giuridica (Rete-Soggetto), Reti di imprese senza personalità giuridica (Rete-Contratto), Consorzi.

La Regione Toscana con il presente bando intende agevolare la realizzazione di progetti di investimento in innovazione per l'acquisizione di servizi avanzati e qualificati corrispondenti a quelli individuati nel Catalogo dei servizi avanzati e qualificati per le imprese toscane approvato con decreto N. 1389 del 30/03/2016 (di seguito “Catalogo”). 

In particolare, l’obiettivo perseguito dalla Regione Toscana, in attuazione del Programma Operativo FESR 2014-2020 è teso ad incrementare l’attività di innovazione delle imprese, promuovere investimenti strategici in attività di collaborazione tra imprese ed organismi di ricerca mediante attivazione di contratti di ricerca per dottorati industriali, ricercatori a tempo determinato, assegni di ricerca utilizzazione di laboratori di prove e test e di dimostratori tecnologici presenti nel repertorio regionale incubazione nelle strutture riconosciute a livello regionale accompagnamento e consolidamento di particolari categorie di imprese o di componenti di filiera di produzione o di ambiti tecnologici. In linea con la strategia di Ricerca e Innovazione per la “Smart Specialisation in Toscana”, che richiede di incentrare il sostegno della politica e gli investimenti su fondamentali priorità, sfide ed esigenze basate sulla conoscenza, saranno finanziati progetti di innovazione legati alle seguenti priorità tecnologiche orizzontali indicate dalla stessa Smart Specialisation e articolate in: 

  • ICT e FOTONICA 
  • FABBRICA INTELLIGENTE 
  • CHIMICA e NANOTECNOLOGIA 

 

PRESENTAZIONE DOMANDE

La domanda di aiuto deve essere redatta esclusivamente on-line accedendo al sistema gestionale disponibile al sito Internet  https://sviluppo.toscana.it/bandi/.

Le domande potranno essere presentate in via continuativa fino ad esaurimento delle risorse definite nel Piano finanziario incrementate del 10%. La Regione Toscana tramite Sviluppo Toscana Spa quale OI incaricato della gestione del presente bando, comunica tempestivamente, con avviso da pubblicare sul portale di Sviluppo Toscana, l'avvenuto esaurimento delle risorse disponibili.

Le graduatorie sono periodiche con cadenza

- mensile per gli interventi di tipologia A

L’attività di istruttoria, valutazione e selezione dei progetti ha inizio il primo giorno del mese successivo a quello di scadenza periodica e dura 90 giorni (prorogabile di ulteriori 30 giorni nel caso di interruzioni per richieste di integrazioni).

 

EROGAZIONE AIUTO

L’erogazione dell’aiuto avviene su istanza del beneficiario e nella forma di voucher.

La domanda di erogazione può essere a titolo di anticipo o di saldo.

L’anticipo è subordinato alla presentazione contestuale di una garanzia fideiussoria. Non è prevista erogazione su rendicontazione dello stato di avanzamento dei lavori.

[More info]

 

Mostra di più

 

 

BANDO B - SOSTEGNO A PROGETTI INNOVATIVI STRATEGICI O SPERIMENTALI”, SOSTEGNO PER L'ACQUISTO DI SERVIZI PER L'INNOVAZIONE TECNOLOGICA, STRATEGICA, ORGANIZZATIVA E COMMERCIALE DELLE IMPRESE” DEL POR FESR TOSCANA 2014-2010

Bando rivolto a Micro, Piccole e Medie Imprese (MPMI), in forma aggregata o associata in ATS, ATI, Reti di imprese con personalità giuridica (Rete-Soggetto), Reti di imprese senza personalità giuridica (Rete-Contratto), Consorzi.

La Regione Toscana con il presente bando intende agevolare la realizzazione di progetti di investimento in innovazione per l'acquisizione di servizi avanzati e qualificati corrispondenti a quelli individuati nel Catalogo dei servizi avanzati e qualificati per le imprese toscane approvato con decreto N. 1389 del 30/03/2016 (di seguito “Catalogo”).

In particolare, l’obiettivo perseguito dalla Regione Toscana, in attuazione del Programma Regionale di Sviluppo 2016-2020, del Programma di Governo 2015-2020 e del Programma Operativo FESR 2014-2020 è teso ad incrementare l’attività di innovazione delle imprese, promuovere investimenti strategici in attività di accompagnamento e consolidamento di particolari categorie di imprese o di componenti di filiera di produzione o di ambiti tecnologici. In linea con la strategia di Ricerca e Innovazione per la “Smart Specialisation in Toscana”, che richiede di incentrare il sostegno della politica e gli investimenti su fondamentali priorità, sfide ed esigenze basate sulla conoscenza, saranno finanziati progetti di innovazione legati alle seguenti priorità tecnologiche orizzontali indicate dalla stessa Smart Specialistion e articolate in: 

  • ICT e FOTONICA 
  • FABBRICA INTELLIGENTE 
  • CHIMICA e NANOTECNOLOGIA 

Priorità specifica sarà attribuita, nell’ambito della RIS 3, delle corrispondenti applicazioni tecnologiche inerenti la strategia nazionale e regionale su Fabbrica 4.0

PRESENTAZIONE DOMANDE

La domanda di aiuto deve essere redatta esclusivamente on-line accedendo al sistema gestionale disponibile al sito Internet https://sviluppo.toscana.it/bandi/.

Le domande potranno essere presentate in via continuativa fino ad esaurimento delle risorse definite nel Piano finanziario incrementate del 10%. La Regione Toscana tramite Sviluppo Toscana Spa quale OI incaricato della gestione del presente bando, comunica tempestivamente, con avviso da pubblicare sul portale di Sviluppo Toscana, l'avvenuto esaurimento delle risorse disponibili.

Le graduatorie sono periodiche con cadenza

- semestrale (31/03 e 30/09 di ogni anno) per gli interventi di tipologia B.

 

L’attività di istruttoria, valutazione e selezione dei progetti ha inizio il primo giorno del mese successivo a quello di scadenza periodica e dura 90 giorni (prorogabile di ulteriori 30 giorni nel caso di interruzioni per richieste di integrazioni).

 

EROGAZIONE AIUTO

L’erogazione dell’aiuto avviene su istanza del beneficiario e nella forma di voucher.

La domanda di erogazione può essere a titolo di anticipo o di saldo.

L’anticipo è subordinato alla presentazione contestuale di una garanzia fideiussoria. Non è prevista erogazione su rendicontazione dello stato di avanzamento dei lavori.

[More info]

 

Mostra di più

 

 

POR FESR 2014-2020 MICROCREDITO A TASSO ZERO PER INVESTIMENTI IN NUOVE TECNOLOGIE

Bando rivolto a micro e piccole imprese, anche consortili, liberi professionisti dei settori manifatturiero, artigianato, terziario, turismo e commercio.

La Regione Toscana ha attivato nel luglio 2017 lo strumento finanziario “Fondo di microcredito”, al fine di sostenere  e  incrementare in Toscana, attraverso il microcredito,  gli investimenti delle micro e piccole imprese artigiane, industriali manifatturiere, turistiche,  commerciali,  della cultura  e  del terziario, beni materiali e immateriali,  in  linea  con  la  Strategia  della  specializzazione intelligente per la Toscana, declinata nelle priorità tecnologiche Ict e fotonica,  Fabbrica intelligente,  Chimica e nanotecnologie, e con le strategie nazionali e regionali di Industria 4.0
Il bando è cofinanziato dal Programma operativo regionale (Por) del Fondo europeo di sviluppo regionale (Fesr) 2014-2020 ed in particolare dalle risorse stanziate per l'asse 3
3.1.1 sub azione A.2 "Aiuti agli investimenti in forma di microcredito".

[More info]

 

Mostra di più

 

 

POR FESR 2014-2020, PRESTITI A TASSO ZERO PER INVESTIMENTI IN NUOVE TECNOLOGIE

 

Bando rivolto a micro, piccole e medie imprese, anche consortili, liberi professionisti in forma singola o associata in ATS, ATI, Reti con personalità giuridica, reti senza personalità giuridica, dei settori manifatturiero, artigianato, terziario, turismo e commercio.

La Regione Toscana ha attivato nel luglio 2017 lo strumento finanziario “Fondo rotativo per prestiti” al fine di sostenere e incrementare in Toscana, attraverso prestiti a tasso zero, investimenti  delle  micro,  piccole  e  medie  imprese  artigiane,  industriali  manifatturiere,  turistiche, commerciali, della cultura e terziario,  in beni materiali e immateriali in  linea  con  la  Strategia  della  specializzazione intelligente per la Toscana, declinata nelle priorità tecnologiche: Ict e Fotonica,  Fabbrica intelligenfe,  Chimica e nanotecnologia, e con le strategie nazionali e regionali di Industria 4.0.

Il bando è cofinanziato dal Programma operativo regionale (Por) del Fondo europeo di sviluppo regionale (Fesr) 2014-2020 ed in particolare dalle risorse stanziate per l'asse 3
3.1.1 sub azione A.1 "Aiuti agli investimenti produttivi per progetti strategici".

[More info]

 

Mostra di più

 

 

Regione Toscana Regione Toscana
Partita IVA 01386030488
Regione Toscana

HELP DESK
Per assistenza tecnica:
0586635756 int. 1 o int. 4
dal Lunedì al Venerdì
h. 09.00 -18.30

La Regione Toscana è co-leading region del gruppo tematico "SMEs integration to Industry 4.0" nell’ambito della Piattaforma europea per la modernizzazione industriale ed è stata accreditata come "Digital innovation hub" dalla Commissione Europa quale ecosistema unico, basato su un approccio cooperativo multi-stakeholders che prevede la messa in rete di tutti i centri di competenza regionale.
.