Regione Toscana Regione Toscana  
LOGIN

Ricerche di settore


1. Ricerca 4.0 in Toscana: le aree di ricerca e i risultati di uno studio sperimentale per topics

A cura di SIRIS ACADEMIC per Regione Toscana

Vai alla ricerca

 

 

no studio sperimentale commissionato da Regione Toscana alla società spagnola Siris Academic ha esplorato – attraverso specifiche categorie bibliometriche e attraverso il raggruppamento dei testi con un corpo seed identificato a priori e connesso con i temi dell’Industria 4.0. – circa 52.000 pubblicazioni scientifiche prodotte dalle Università, Scuole, CNR e IIT presenti in Toscana, nel periodo 2010-2015.

L’applicazione delle tecnologie d’avanguardia e di metodi innovativi nei processi produttivi e nelle catene di valore sta rapidamente trasformando i processi manifatturieri ed i servizi correlati. Per via della loro profondità e delle loro ripercussioni a lungo termine, l'insieme di queste trasformazioni sono ormai note come la Quarta Rivoluzione Industriale. L’industria del futuro – ovvero l'Industria 4.0 – si avvale in maniera cruciale di competenze avanzate, interdisciplinari e verticali e – in quest’ottica – il sistema della Ricerca diviene un attore centrale della rivoluzione 4.0, assumendo un’importanza sempre maggiore per la competitività dell’industria regionale.

I primi risultati di quest’analisi sperimentale hanno portato ad intraprendere un viaggio tra le c.d. “Competenze Universitarie 4.0” attraverso cui intercettare ed identificare a livello accademico – tutte quelle capacità, expertise, know how su cui in Toscana potrebbe far leva la Quarta Rivoluzione Industriale secondo il paradigma di Industria 4.0.

 

 

 

Regione Toscana Regione Toscana
Partita IVA 01386030488
Regione Toscana

HELP DESK
Per assistenza tecnica:
helpdesk@cantieri40.it
0586635756 int. 1 o int. 4
dal Lunedì al Venerdì
h. 09.00 -18.30

La Regione Toscana è co-leading region del gruppo tematico "SMEs integration to Industry 4.0" nell’ambito della Piattaforma europea per la modernizzazione industriale ed è stata accreditata come "Digital innovation hub" dalla Commissione Europa quale ecosistema unico, basato su un approccio cooperativo multi-stakeholders che prevede la messa in rete di tutti i centri di competenza regionale.
.